Il numero antiviolenza donna 1522 è un numero di pubblica utilità completamente dedicato alle donne vittime di violenza e stalking. Istituito dal Dipartimento Pari Opportunità (Presidenza del Consiglio dei Ministri), consente chiamate gratuite da telefono fisso e cellulare, è attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno. Offre un servizio multilingue di orientamento ai Centri pubblici e privati presenti sul territorio ove vive la donna ai quali ci si può rivolgere con la garanzia del più assoluto anonimato.

locandinaDall’inizio del 2013 il Dipartimento Pari Opportunità ha affidato la gestione a livello nazionale del numero 1522 all’Associazione Telefono Rosa che in base al territorio di residenza delle cittadine che chiamano, offre informazioni sui Centri Antiviolenza più vicini all’abitazione delle donne o presenti in territori diversi.

Il Centro Antiviolenza della Città di Torino è uno dei servizi aderenti alla rete nazionale 1522. Nel territorio cittadino sono punti rete 1522, oltre a quello della Città, anche gli Sportelli delle seguenti Associazioni: Telefono Rosa, U.D.I. Terzo Millennio, Donne e Futuro, Centro Demetra (Città della Salute).

La Regione Piemonte ha recentemente aggiornato la mappatura dei servizi dedicati alla donna che ha subìto violenza nella nostra regione.

L’accesso al Centro Antiviolenza della Città di Torino è gratuito; la sede è in Via Trana 3/A, nei pressi di Piazza Bernini (Metro: fermata Bernini, altri mezzi pubblici: 9, 16, 56, 65). E’ possibile rivolgersi di persona o telefonare al numero diretto 011.011.31.500 nei giorni e orari di apertura del servizio (vedi sotto):

  • Lunedì – dalle 14.00 alle 18.00
  • Mercoledì – dalle 9.00 alle 13.00
  • Giovedì – dalle 9.00 alle 13.00
  • Venerdì – dalle 9.00 alle 13.00

Il servizio può anche essere contattato via mail al seguente indirizzo: centroantiviolenza@comune.torino.it

Il C.A. è gestito da educatrici professionali e operatrici sociali che lavorano in rete con gli altri Servizi della Direzione Centrale Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie, con gli ospedali e i servizi sanitari dedicati, con le Associazioni del Coordinamento Cittadino e Metropolitano Contro la Violenza alle Donne ed altre realtà del territorio.

Il servizio telefonico 1522 è monitorato mensilmente a livello nazionale ed i report periodici sono visualizzabili all’interno del sito web del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. Naturalmente si tratta di un monitoraggio del problema che non rileva nomi e cognomi delle cittadine/i che si rivolgono ai Centri Antiviolenza, i quali sono coperti dalla privacy. Vai al Report di Giugno 2015.