Filmografia

..

L’amore rubato (2016)

Il film intreccia le storie di 5 donne diverse tra loro, per età e estrazione sociale, ma accomunate dall’esperienza di un amore violento, morboso, che fa male. Storie ispirate a reali fatti di cronaca, che affondano nel quotidiano e che si intrecciano per dare vita a un unico grande affresco. Rompere il silenzio è difficile: perché la violenza è muta, perché si nasconde dietro la normalità, perché è ancora un tabù.

 

La sposa bambina (2015)

Il film racconta la storia di Nojoom, una bambina yemenita che riesce a fuggire dal suo sposo aguzzino, ottenendo il divorzio all’età di 10 anni. Nojoom è stata costretta dalla sua famiglia a sposare un uomo 20 anni più grande di lei nel fiore della sua infanzia, obbligata a ogni sorta di violenza fisica e psicologica. Basato su una storia vera, il film è fortemente autobiografico poiché ripercorre il vissuto della stessa regista, Khadija Al Salami.

 

Vergine giurata (2015)

Il film racconta la storia di Hana, una bambina che cresce sulle montagne albanesi, dove vige una cultura arcaica che non riconosce alle donne alcuna libertà; padri, fratelli e mariti hanno su figlie, sorelle e mogli un vero e proprio potere di vita e di morte. Per sfuggire al suo destino Hana si appella proprio alla legge della sua terra, il Kanun: giura di rimanere vergine, prende il nome di Mark e si fa uomo, ottenendo così gli stessi diritti dei maschi, ma rinunciando alla sua femminilità e ad ogni forma di amore. Un rifiuto che diventerà la sua prigione. 

 Difret (2014)

A sole tre ore da Addis Abeba, Hirut, una ragazzina di quattordici anni, mentre sta tornando a casa viene aggredita e rapita da un gruppo di uomini a cavallo. Hirut riesce ad afferrare un fucile e spara uccidendo Tadele, ideatore del rapimento nonché suo “aspirante futuro sposo”. Nel frattempo, ad Addis Abeba, una giovane donna avvocato, Meaza Ashenafi, si batte per difendere i diritti dei più deboli e offre assistenza legale gratuita a coloro che non se la possono permettere. Meaza viene a conoscenza dell’arresto di Hirut e cerca di farsi affidare il caso…

 Foxfire – ragazze cattive (2012)

Il film racconta le vicende di un gruppo di adolescenti di una piccola città dello Stato di New York negli anni 50: decise a vendicarsi delle umiliazioni subite dagli uomini, le protagoniste fondano la società segreta “Foxfire”, sfidando ogni regola sociale e scardinando il soffocante conformismo dell’epoca. Scopriranno presto, però, che la libertà ha un prezzo molto alto.

 La bella gente (2009)

Alfredo è un architetto. Susanna una psicologa. Cinquantenni dall’aria giovanile, dalla battuta pronta e lo sguardo intelligente. Vivono a Roma ma trascorrono i fine settimana e parte dell’estate nella loro casa di campagna all’interno di una tenuta privata. Un giorno Susanna, andando in paese, resta colpita da una giovanissima prostituta che viene umiliata e picchiata da un uomo sulla stradina che porta alla statale. In un attimo la vita di Susanna cambia, ha deciso che vuole salvare quella ragazza. Salvarla per salvare i propri ideali.

 Fiore del deserto (2009)

La vera storia di Waris Dirie, che inizia nei deserti africani per finire nel mondo delle top model. All’età di 13 anni fugge dalla famiglia per scampare ad un matrimonio forzato. Aiutata dalla nonna, viene inviata a Londra dove diventa una serva dell’Ambasciata Somala. Questo la esclude dall’apprendimento della lingua inglese. Si guadagnerà poi da vivere con lavori umili, finchè un giorno il fotografo Terry Donaldson la convince a posare. 

Un giorno perfetto (2008)

La giornata di un gruppo di personaggi: Camilla festeggia il suo compleanno, Aris viene promosso a senza meritarlo, Emma perde il lavoro, Valentina gioca una partita di pallavolo, Elio Fioravanti è in giro per comizi elettorali, sua moglie Maja scopre di essere incinta, Kevin viene invitato in un palazzo lussuoso, Mara ha un appuntamento col suo amante e Antonio vede la moglie per l’ultima volta. Mondi diversi e lontani, destinati a incontrarsi.

 4 mesi, 3 settimane e 2 giorni (2007)  

Otilia e Gabjta sono due studentesse universitarie che alloggiano nel dormitorio di una città romena. Gabjta affitta
una stanza d’albergo: ha deciso di abortire grazie anche all’intervento di un medico che però rischia l’arresto, essendo l’interruzione procurata della gravidanza un reato. Otilia resta a fianco dell’amica soffrendo intimamente per quanto sta accadendo e scoprendo progressivamente la fragilità della sua condizione umana. 

 Racconti da Stoccolma (2006)

Una giornalista di successo, il proprietario di un locale notturno e un’adolescente di origine turca sono i protagonisti di tre vicende parallele, che li portano ad affrontare un dramma comune: tutti si ritrovano costretti a vivere nella paura, minacciati dalle stesse persone che amano. Dovranno scegliere se restare in silenzio o reagire e affrontare le conseguenze della verità.

 La sconosciuta (2006)

Una città italiana, ai giorni nostri. Irena è arrivata dall’Ucraina diventando preda di uomini senza scrupoli, tra violenze e umiliazioni di ogni specie. Oggi fa le pulizie in un palazzo di fronte al quale è andata ad abitare. Il suo vero bersaglio è una famiglia di orafi che vi abita, gli Adacher. Per lavorare da loro, diventa amica della vecchia domestica, col risultato di prenderne il posto: di qui, il disegno della “sconosciuta” prende la forma di un inesorabile inserimento in quella famiglia, dove si conquista fiducia. Tutto si complica quando però ricompare il suo vecchio aguzzino Muffa…

 Il segreto di Esma (2005)

Esma vive con sua figlia nella Sarajevo postbellica. Sara non ha mai conosciuto suo padre ed è convinta che sia un eroe di guerra. Un giorno Sara torna a casa da scuola e chiede alla mamma se può darle i soldi per partecipare ad una gita scolastica a cui tiene molto. Esma allora inizia a lavorare in una locale notturno per guadagnare i soldi necessari, anche se la scuola ha emesso un’ordinanza per cui i figli degli eroi di guerra possono prendervi parte senza pagare. A questo punto Sara scopre di non essere nella lista dei figli degli e chiede spiegazioni alla madre…

 Bordertown (2005)

Lauren Fredericks è una giornalista del Chicago Sentinel che sogna di fare carriera. Il suo capo la spedisce in Messico a caccia di notizie sugli omicidi di alcune giovani donne. Le vittime sono impiegate delle fabbriche di assemblaggio di prodotti elettronici diretti al mercato americano. Giunta in Messico, Lauren chiede aiuto al suo ex collega. Insieme iniziano una disperata battaglia per cercare di smascherare una vasta rete di corruzione ma soprattutto per proteggere Eva, unica superstite dei feroci attacchi alle giovani messicane…

 North Country – Storia di Josey (2005)

Quando Josey Aimes torna nel nord Minnesota dopo il fallimento del suo matrimonio, ha bisogno di un buon lavoro. Incoraggiata dall’amica Glory Josey entra in miniera. E’ pronta ad affrontare un lavoro pericoloso e duro, ma non le molestie sessuali che lei e le altre minatrici si trovano a subire da parte dei colleghi maschi…

Water (2005)

1938, l’India è ancora parte dell’Impero Britannico.
La piccola Chuyia, sposa bambina di soli 8 anni, rimane vedova. Il padre la porta a vivere in una casa abitata da altre vedove costrette a prostituirsi e a chiedere l’elemosina pur di sopravvivere. L’arrivo della bambina cambierà le vite delle altre donne, in particolare di Kalyani che presto s’innamorerà del giovane Narayan, idealista e sostenitore di Gandhi…

La Bestia nel cuore (2005)

Sabina è bella, ha un compagno che la ama, una vita serena. Ma è davvero felice. Da qualche tempo, strani incubi la tormentano. Quando scopre di aspettare un bambino una finestra di ricordi si apre sul suo mondo interiore: l’infanzia, la famiglia, i riti di una borghesia severa e rassicurante al tempo stesso. Ma questa è soltanto la superficie. Più in fondo si agita qualcosa di oscuro e inquietante.

Moolaadé (2004)

Collè Ardo è l’unica nel suo villaggio a non aver sottoposto la figlia a una mutilazione del sesso femminile. Quattro bambine, un giorno, si recano a casa della donna e le chiedono “moolaade”, protezione. Il villaggio è in subbuglio: tutti sono contro Collè Ardo, ma lei cerca di resistere e di far valere le proprie ragioni e quelle delle bambine che ha deciso di proteggere.

Terra promessa (2004)

Promised land apre uno squarcio sul traffico di prostitute bianche che imperversa in medioriente, raccontando la storia (finta) di otto donne dell’Est che vengono fatte passare attraverso il deserto del Sinai e vendute all’asta come bestie, passando per abusi di ogni genere.

Ti do i miei occhi (2004)

Perché una donna resta per dieci anni con un uomo che la picchia? A Toledo la bella Pilar, spinta dalla paura, fugge da casa e dal marito Antonio col figlio Juan, rifugiandosi dalla sorella, ma qualche tempo dopo, ancora innamorata del marito e fiduciosa nelle sue promesse di ravvedimento, ritorna con lui…

Il vestito da sposa (2003)

Stella, una ragazza che sta per sposarsi, si trova nell’atelier di abiti da sposa di cui è proprietario Franco, un affascinante stilista. Dopo poche ore, al tramonto, Stella viene violentata da quattro uomini incappucciati. Dopo il terribile episodio, Stella decide di non sposarsi più. Finita l’estate, Stella tenta di ricostruire la sua vita. In un giorno di pioggia, mentre sta aspettando la corriera, Stella incontra di nuovo Franco…

Via dall’incubo (2002)

Da quando Slim ha incontrato Mitch, un ricco e affascinante imprenditore, sembra aver trovato finalmente la felicità: si è sposata, ha una bella casa e un’adorabile figlioletta, Grace. Ad un certo punto però le cose cambiano e Slim si rende conto che non sono affatto così idilliache. Suo marito ha una doppia personalità e dietro l’aspetto del tranquillo padre di famiglia si nasconde un uomo sinistro e manipolatore. Per proteggere se stessa e soprattutto la piccola Grace decide di scappare e cambiare identità.

 Magdalene (2002)

1964, Irlanda. Giovani donne, ragazze-madri, violentate, orfane o solo troppo “vivaci”, vengono rinchiuse dai familiari in uno dei conventi Magdalene gestiti dalle icordia. Le ragazze, per espiare i loro peccati, sono costrette a lavorare fino allo stremo delle forze e a subire percosse e ogni genere di violenza psicologica se non ubbidiscono agli ordini delle suore. 

Bad guy (2001)

Un brutto tipo si innamora al primo sguardo di una giovane studentessa e per farla sua decide di metterla al suo livello, la rapisce, la costringe per mesi a prostituirsi, finché la ragazza non cambia completamente il proprio modo di vedere il mondo.

Viaggio a Kandahar (2001)

E’ la storia di due giovani sorelle afgane. Nafas, fuggendo al regime dei Talebani, è riuscita ad emigrare in Canada, dove fa la giornalista. Un giorno le arriva un messaggio disperato dalla sorella rimasta in patria che vuole suicidarsi prima dell’eclisse di sole che è in arrivo. Cerca allora di raggiungerla a Kandahar, passando la frontiera irano-afgana per restituirle una ragione di vita.

Lajja(2001)

Siamo alla fine degli anni sessanta ed in Irlanda le case dedicate a Maria Maddalena, sono piuttosto diffuse. All’interno le suore “tengono in riga” le donne che hanno perso di vista la “luce di Dio”, riportandole così sulla retta via. La loro colpa? Aver avuto una relazione prima del matrimonio. Come espiarla? Dieci ore di lavoro duro per sette giorni alla settimana, senza alcuna retribuzione, con vitto scadente, con l’obbligo del silenzio. Le ragazze vengono spogliate di ogni identità, a cominciare dai nomi, e costrette
ad una serie di soprusi fisici e psicologici. Sotto la sadica e
rapace guida della Sorella Bridget percorreranno tutti gli abissi della disperazione e dello sconforto.

 

 Solo mia (2001)

Angela, una giovane e bella segretaria, e Joaquim, pubblicitario capace e rampante, si innamorano, si sposano e diventano genitori di una bimba. Tutto sembra andare bene, finché vengono a galla tensioni e tormenti celati e Joaquim dà sfogo alla sua violenza…

Il Cerchio (2000) 

Nelle strade di Teheran si incrociano le vite di donne con storie diverse ma dai destini comuni: una ragazza ha appena partorito una bambina. Tre donne vengono rilasciate dal carcere con un permesso temporaneo. Sola e senza documenti una giovane è costretta a mentire e ad implorare un biglietto per lasciare la città. Un’altra donna è costretta ad abbandonare in strada la figlioletta nella speranza che possa trovare una famiglia in grado di mantenerla. Tutte si ritroveranno insieme nella stanza-prigione di un commissariato. 

Kadosh (1999)

Una giovane donna, Malka, è costretta dalle convenzioni a sposare un uomo che non ama, mentre Rivka che ama, riamata, suo marito, su istigazione del rabbino viene ripudiata perchè ritenuta, ingiustamente, sterile. Tutto ciò avviene ai giorni nostri, a Mea Shearim, il quartiere ultraortodosso di Gerusalemme.

Festen – Festa in famiglia (1998)

In Danimarca fervono i preparativi della grande festa per il sessantesimo compleanno di Helge Klingenfeldt, patriarca della famiglia. Uno dopo l’altro, fanno il loro ingresso nella villa i tre figli di Helge: Christian, Helene e Michael. Di nascosto, Helge chiede a Christian di pronunciare qualche parola in ricordo della sorella gemella Linda, morta l’anno prima. A tavola, quando viene invitato a parlare, Christian pronuncia qualche parola di circostanza e poi rivela a tutti i presenti che il padre, quando Christian e Linda erano piccoli, abusò sessualmente di loro. 

Bastard Out of Carolina (1996)

Greenvile, Carolina del Sud. Anney vive con Glenn, un tipo balordo e violento. Il padre della sua ancora adolescente figlia, Bone, le è morto in un incidente stradale. Dalle cinghiate, Glenn passa alle sistematiche violenze sessuali nei confronti della ragazzina, sotto gli occhi della madre che fa’ finta di non vedere. Lasciata sola, a Bone non ha scelta: scappa di casa.

L’albero di Antonia (1995)

Antonia, un’energica popolana olandese, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, rimasta vedova, fa ritorno con la figlia Danielle al villaggio cattolico natio e si stabilisce nella vecchia casa lasciatale dalla madre. Antonia inizia risoluta a coltivare il terreno ereditato, osservando la vita della rustica comunità: messe, prediche, funerali, gli abusi sessuali del parroco stesso con la complicità del confessionale, lo stupro subito da Deedee, una donna ritardata, convivenze a piacimento,  prostituzione, violenze sanguinose…

L’ultima eclissi (1995)

La trentacinquenne Selena St. George, affermata giornalista di New York, deve tornare nel natio Maine per incontrare la madre sospettata per l’omicidio di Vera Donovan, l’anziana e ricca signora che assisteva da anni. Tutto sembra contro di lei. Difficile la convivenza tra la figlia dura e chiusa e la madre che è invece vissuta solo per lei, come riemerge dai ricordi, col marito ubriacone che la picchiava e che molestava la giovane figlia. 

 

 Una volta erano guerrieri (1994)

Nuova Zelanda. Nei sobborghi degradati di Auckland vive la famiglia di Beth, discendente da una nobile stirpe Maori. Beth si è sposata, contro la volontà dei genitori, con un discendente di schiavi, un bruto violento ed ubriacone che la tratta come una serva e la malmena. 

Tina – What’s Love Got to Do with It (1993)

La piccola Anna Mae Bullock, si fa cacciare dal coro della sua Chiesa poiché interpreta a modo suo stile “gospel”. Notata da un compositore di canzoni costui ne valuta il talento, la lancia con il nome di Tina in varie tournée, se ne innamora ricambiato: il duo, sposatosi, comincia a far dollari e dischi. Ma Ike non solo è un manager esigente ma è anche un uomo violento e duro, che alterna carezze e doni a botte ed umiliazioni. 

Pomodori verdi fritti alla fermata del treno (1991)

Indimenticabili storie narrate da una dolce vecchietta del Sud ad una amica molto più giovane che dalla amicizia con una vegliarda in realtà indomita trae motivo di conforto e il coraggio necessario alla riaffermazione di sé. La storia della loro amicizia si confonde con quella di due donne di cinquant’anni prima. Allora al Whistle Stop Cafè si cucinavano i pomodori verdi fritti e alcune donne lottavano per ottenere la propria indipendenza…

A letto con il nemico (1991)

Sposatasi giovanissima, dopo tre anni e sette mesi Laura Burney continua a vivere malissimo. Martin alterna ricchi doni e gelosie infondate, botte autentiche e brutalità. Una notte in cui i due sono in barca, durante un uragano, Laura si getta in acqua e scompare. Il marito si infuria mentre lei, arrivata nello Jowa affitta un cottage e frequenta corsi di teatro, ricambiando di simpatia e poi di amore Ben Woodward, un giovane professore il quale, malgrado i silenzi e le reticenze della donna, sembra a lei attaccatissimo.

Il colore viola (1986)

In Georgia, nei primi anni del Novecento, Celia, una adolescente di colore, viene violentata da quello che ritiene sia suo padre e dà alla luce due figli che le vengono portati via. L’uomo la cede in sposa ad Albert, un vedovo con quattro bambini, di colore anche lui, uomo violento e manesco. A Celia non resta che l’affetto per Nettie, la sorella minore, che un giorno si presenta a casa sua in cerca di ospitalità e aiuto. 

Oltre ogni limite (1986)

Marjorie tornando a casa con la sua macchina fa uno spiacevole incontro: un individuo mascherato, minacciandola con un coltello, vorrebbe violentarla ma lei, pur terrorizzata, riesce a sfuggirgli. Purtroppo nelle mani del maniaco sono rimasti i suoi documenti, quindi l’uomo sa tutto di lei, può ritrovarla subito. Marjorie è sconvolta, si vede perduta, completamente in balia del maniaco. L’uomo inizia a torturarla, ad umiliarla e a spaventarla in ogni modo. La donna è allo stremo delle forze: ad un certo punto ella riesce ad afferrare un potente insetticida e a spruzzarlo negli occhi di Joe. 

E sul corpo tracce di violenza (1974)

La 19enne Anne-Marie De Vernay, nata ad Avignone, grazie all’amica Giulia King è diventata indossatrice a Parigi e quindi si è messa a lavorare come fotomodella a Londra, Qui, accusata di oscenità per essersi offerta nuda all’obiettivo di un fotografo, se l’è cavata con una multa. La cosa viene raccontata malignamente a un party ove, offesa, Anne-Marie accetta l’invito a cena da parte di uno sconosciuto Mark Dessart che poi la conduce in una sorta di lager con la scusa di presentarla ai genitori. In questo carcere privato,  i due coniugi puniscono le ragazze ree di immoralità e troppo permissivamente lasciate dalla Legge ufficiale a corrompere i costumi della società. 

 

Giglio infranto (1919)

Nel povero quartiere di Limehouse a Londra un commerciante cinese accoglie con casto amore Lucy, tredicenne orfana di madre sulla quale il padre sfoga brutalmente le se frustrazioni di pugile fallito. 

  • venerdì, 4 Agosto 2017