Normativa Europea

  • La Convenzione del Consiglio d’Europa (primo paese firmatario la Turchia), detta anche Convenzione di Istanbul, riguarda la prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica e rappresenta il primo strumento internazionale giuridicamente vincolante che crea un quadro giuridico completo per proteggere le donne contro qualsiasi forma di violenza. La Convenzione è’ stata firmata da 29 paesi a partire dalla Turchia (2012 la 1° firma). In Italia, la Camera dei Deputati ha approvato in data 28/05/2013 la ratifica della Convenzione. Essa caratterizza la violenza contro le donne come una violazione dei diritti umani e una forma di discriminazione (Art. 3 lett. a).   La Convenzione è il primo trattato internazionale che indica una definizione di genere.
  • Convenzione sull’eliminazione di tutte le forme di violenza contro le donne – CEDAW del 1979.   Accettando la Convenzione, gli Stati si impegnano ad avviare una serie di misure per   porre fine alla discriminazione contro le donne in tutte le forme.  Adottata nel 1979 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite.
  • Direttiva 2000/43/CE del Consiglio del 29/06/2000 che attua il principio della parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza e dall’origine etnica.
  • Dichiarazione del Consiglio del 19/12/1991 relativa all’applicazione della Raccomandazione della Commissione sulla tutela della dignità delle donne e degli uomini nel mondo del lavoro, compreso il Codice di condotta relativo ai provvedimenti da adottare nella lotta contro le molestie sessuali.
  • Raccomandazione del Consiglio dei Ministri del Consiglio d’Europa (2002)5, del 30.04.02.
  • Decisione 803/2004/CE del Parlamento Europeo del 21.04.04 che approva un programma di azione comunitaria (2004-2008) per prevenire e combattere la violenza esercitata contro le donne, l’infanzia e i giovani.
  • Programma Daphne III (approvato con Decisione 779/2007/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’Unione Europea del 20.06.07) che ha l’obiettivo di contribuire alla prevenzione e alla lotta contro tutte le forme di violenza contro i bambini e le donne adottando misure di protezione alle vittime e ai gruppi a rischio.
  • lunedì, 13 Giu 2016