Progetto Five men

Il progetto Five Men, finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma europeo Progress e dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, è stato ideato con l’obiettivo generale di promuovere e diffondere un messaggio chiaro sulla tolleranza zero per tutte le forme di violenza contro donne e ragazze.  L’obiettivo principale è quello di abbandonare rappresentazioni di donne come vittime deboli maltrattate, e mostrare l’altra faccia del problema: il comportamento sbagliato di uomini. Il progetto si propone quindi di creare consapevolezza sul tema, coinvolgendo positivamente uomini e ragazzi e mettendoli in prima linea in questa lotta come attori del cambiamento.  Il nuovo messaggio che il governo italiano vuole diffondere è che gli uomini devono respingere la violenza contro le donne e diventare attori essi stessi nella lotta a questo fenomeno in preoccupante aumento.

La campagna affronta, in modo innovativo, la tematica della violenza di genere per la prima volta rivolgendosi al mondo maschile, nella convinzione che ci voglia anche un cambiamento culturale per prevenire il fenomeno della violenza sulle donne.

Per fare questo si è deciso di raccontare cinque uomini diversi tra loro per età, provenienza geografica e sociale, istruzione e occupazione. I protagonisti sono Davide, Nicola, Riccardo, Massimo e Paolo. Tra di loro c’è il separato che non si vuole arrendere al fatto che la moglie lo lasci dopo 20 anni di matrimonio ma anche il fidanzato troppo geloso e il padre disoccupato che si deve prendere cura dei figli e della casa.

I cinque sono legati tra loro da un’abitudine tutta maschile: il calcetto. La loro partita si gioca sul campo ma soprattutto a casa, liberandosi, anche attraverso la solidarietà maschile, degli sterotipi che li vogliono prigionieri.

I payoff di ogni puntata rivelano quali siano veramente le #cosedauomini.

La web serie è stata presentata in anteprima il 25 novembre 2014 – Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel corso dell’evento “Vincere la partita più importante: quella contro la violenza sulle donne”, organizzato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Fonte: Dipartimento Pari Opportunità

  • lunedì, 23 Marzo 2015