Archivi mensili: agosto 2014

I Centri per uomini autori di violenza si confrontano

Uomo e Donna che parlanoSabato 4 ottobre a Roma si terrà un importante seminario di confronto tra l’esperienza dei centri antiviolenza, delle case delle donne maltrattate e l’esperienza dei centri per uomini autori di violenza. L’iniziativa è organizzata dall’associazione nazionale “Maschile Plurale”, dall’associazione delle donne “Lenove” e dalla rete nazionale “Donne in retecontro la violenza” – D.I.Re. Il seminario affronterà i temi legati ai percorsi dei centri che si occupano degli autori di violenza e i possibili intrecci con il lavoro dei centri antiviolenza con le donne che subiscono violenza, con la consapevolezza che il contrasto alla violenza maschile chiama in causa donne e uomini. Vai al programma.

Ripartiti i fondi per i Centri Antiviolenza

La Conferenza permanente Stato – Regioni nell’incontro del 17 luglio u.s. ha ripartito le risorse finanziarie del Fondo nazionale per i diritti e le pari opportunità relative agli anni 2013 e 2014 da destinare alla prevenzione e al contrasto della violenza contro le donne. L’ammontare complessivo delle risorse è pari a € 16.449.385,00 da ripartire tra i Centri Antiviolenza e le Case Rifugio esistenti ma soprattutto tra i nuovi Centri a cui sarebbe destinato l’80 % del budget. Vai all’Atto di riparto dei fondi.

Femminicidi e accessi in Pronto soccorso

Scarpe rosseUn recente studio scientifico realizzato in Piemonte evidenzia una correlazione tra accessi ai Pronto Soccorso ospedalieri e casi di femminicidio; i risultati mostrano che le donne vittime di femminicidio hanno una probabilità significativamente superiore di avere un accesso in Pronto Soccorso nei 24 mesi precedenti la morte rispetto alle donne di pari età e condizione sociale decedute per incidente stradale. (altro…)

Maggiori risorse per i centri antiviolenza: lo chiede anche il consiglio comunale di Torino

Approvata in Sala Rossa la mozione  che chiede al Sindaco e alla Giunta Comunale di intervenire tempestivamente presso la Regione Piemonte e presso la Conferenza Stato Regioni affinché siano destinate “adeguate risorse finanziarie e umane per prevenire e combattere tutte le forme di violenza”. (altro…)

Torna su ↑

Torna su