Studenti contro la violenza sulle donne, alla Camera premiati gli slogan

ROMA – Una serie di slogan contro la violenza sulle donne. A realizzarli gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di 16 regioni e 20 province d’Italia. downloadI migliori sono stati premiati questa mattina a Montecitorio, durante un evento dedicato a cui hanno preso parte tra gli altri, la parlamentare Pd, Giulia Narduolo, il presidente nazionale del Modavi onlus, Maria Teresa Bellucci, e l’attrice Micol Olivieri, in qualita’ di madrina dell’evento.

È la fase conclusiva del progetto ‘Faro: azioni di prevenzione e contrasto della violenza sulle donne’ a cura di Modavi Onlus e finanziato dal ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Una campagna che ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione sul tema della tutela delle donne e del contrasto della violenza correlata, con particolare riguardo ai giovani, mediante la realizzazione di specificiinterventi di prevenzione che hanno visto il coinvolgimento di 5.000 ragazzi di eta’ compresa tra i 14 e i 20 anni. Giovani che hanno partecipato a laboratori, indagini sul tema, somministrazione di questionari, eventi di approfondimento sul territorio nazionale, contest online e nelle scuole.

In particolare, e’ stato ideato un contest dedicato agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, intitolato ‘Crea il tuo Slogan contro la Violenza sulle Donne’: una gara di creativita’ che ha visto la partecipazione di circa 2.000 candidati. Questi i progetti vincitori:

  • per la scuola secondaria di primo grado ha prevalere e’ Raffaele Saponaro della provincia di Perugia con lo slogan, ‘Non restare nel buio della paura, entra nella luce del coraggio’;
  • per la scuola secondaria di secondo grado premiato Rudy Pitrolo della provincia Ragusa con ‘L’amore va dimostrato con una carezza, non con la violenza’.

I vincitori sono stati premiati con un tablet e una t-shirt con raffigurato lo slogan vincitore.

Fonte: redattoresociale.it 

  • mercoledì, 27 luglio 2016