Violenza sulle donne: un bando per attività di prevenzione

La Città di Torino indice un’istruttoria pubblica per individuare un soggetto-partner per la progettazione di azioni a favore delle donne che subiscono violenza e di azioni di prevenzione dei comportamenti violenti nell’ambito del progetto “Mai più sole: insieme contro la violenza sulle donne”, da svolgere nel quartiere Barriera di Milano.

Chi presenterà la propria candidatura dovrà, in caso di aggiudicazione, coprogettare e condurre la realizzazione di due sportelli di ascolto e confronto per e con le donne, gratuiti orientati all’accoglienza, ascolto e orientamento da collocare in spazi di incontro informali scelti nel territorio del quartiere; inoltre, dovranno proporre moduli di sensibilizzazione e di formazione per studenti, studentesse e insegnanti delle scuole secondarie di secondo grado con sede in Barriera di Milano.

Le attività dovranno iniziare nel prossimo mese di ottobre e avere un arco temporale di 18 mesi. Possono partecipare all’istruttoria, anche in forma associata, le organizzazioni di volontariato iscritte ai registri delle associazioni, le onlus e altri organismi privi di lucro che non svolgano prevalente attività commerciale.

L’iniziativa, fortemente voluta dall’assessorato ai Diritti, è proposta dalla Città nell’ambito del Bando del Consiglio dei Ministri del 25 maggio 2016, che richiedeva la presentazione di progetti di riqualificazione urbana e per la sicurezza delle periferie rivolto alle città metropolitane e capoluogo di provincia (progetto AxTo, azione 5.08), e costituirà anche una base per la sperimentazione di un piano antiviolenza cittadino costruito dal Coordinamento Contro la Violenza sulle Donne.

Attraverso questo bando e gli altri strumenti già messi in campo dall’Amministrazione, la Città intende sperimentare un percorso innovativo di informazione e di sensibilizzazione, capace di coinvolgere il quartiere e le diverse realtà che vi operano: l’obiettivo è di fare crescere, attraverso un percorso partecipato, capillare e continuativo, la consapevolezza che ogni forma di violenza contro le donne è rifiutata e condannata dalla nostra società.

I particolari del bando all’indirizzo http://www.irma-torino.it

Fonte: torinoclick.it

  • lunedì, 28 agosto 2017